I vizi e i capricci dei neonati? Per noi non esistono

Come fa un neonato, che conosce solo la mamma e il papà, a prendere dei vizi? Come fa un neonato che piange a fare i capricci? Il pianto è la sua lingua, con la quale esprime i suoi bisogni, che sia il cibo, la stanchezza o il bisogno di una coccola, il bambino può manifestarlo piangendo. E noi non possiamo ignorarlo. Quando si dice che piangere fa bene perchè si allargano i polmoni (si allargano i polmoni?!) è una scemenza bella e buona. Perchè il neonato non ha il senso del tempo, e per lui tre minuti possono sembrare tre ore e chi lascerebbe piangere tre ore un bambino per fargli allargare i polmoni?! Immaginiamo di trovarci noi, in un posto sconosciuto, incapaci di comunicare se non con il pianto, soli….proviamo ad immaginare se avessimo bisogno, chiamassimo e nessuno rispondesse…un pensiero orribile, sentirsi soli e abbandonati. Il nostro contatto, il nostro abbraccio, la nostra voce, il nostro odore, sono fondamentali per i nostri bimbi. Tenerli in braccio, in fascia o nel marsupio (se ergonomico però!) è la cosa migliore, li rassicura, li fa sentire protetti e non prenderanno nessun vizio. Il battito del nostro cuore, il ritmo del nostro respiro avrà un effetto calmante su di loro, in fondo, se ci pensate, per nove mesi hanno sentito prevalentemente quello, con il suono della nostra voce. E poi condividere con loro i giochi, sul tappetone o sul letto, leggergli le storie, parlargli e guardarli, portarli fuori, sono cose che lo aiuteranno e aiuteranno noi nel momento in cui il pianto ci sembra inconsolabile. A noi piace tenerlo in braccio o in fascia, nel mei tai o nel marsupio,  e piace anche a lui. Se piange si calma subito e si rasserena. Non lo lasciamo piangere, perchè crediamo che ci voglia dire qualcosa,  non sempre capiamo subito cosa, ma tentiamo di assecondare tutti i suoi bisogni. Lo stiamo viziando? No, lo stiamo accudendo. Alcune letture che consigliamo sono: Immagine E se poi prende il vizio? di Alessandra Bortolotti, Il leone verde Edizioni                   sono-qui-con-teSono qui con te di Elena Balsamo, Il leone verde Edizioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...