In bicicletta per la Val Pusteria

Foto: val-pusteria.net

Foto: val-pusteria.net

La Val Pusteria è una bella valle per chi vuole passare qualche giorno in montagna ma non vuole o non può, fare trekking impegnativo. Ci sono moltissime possibilità per passare il tempo con i bambini, e i parchi giochi, moltissimi in tutta la valle, sono ben attrezzati e faranno venir voglia di provarli anche a voi (ma non fatelo, perchè i giochi sono quasi sempre tarati sul peso di un bambino di massimo 12 anni, e qualsiasi sollecitazione maggiore rischia di provocare danni strutturali non visibili, ricordiamocelo sempre!).

Il parco più bello è sicuramente quello di Villabassa, dove, oltre a scivoli e altalene, troverete una sabbiera con ruspa, e un piccolo parco avventura sempre aperto. Per i genitori poi, c’è il percorso Kneipp, un percorso per provare a camminare a piedi nudi su superfici naturali diverse e godere dei benefici delle fonti d’acqua che rendono famosa Villabassa.

Ma per tornare a noi, uno dei passatempi più belli è sicuramente quello di andare in bici per la Val Pusteria, la pista ciclabile percorre tutta la valle, il tratto più lungo e ben strutturato va da Dobbiaco (Toblach) a Linz (in Austria). Facile perchè quasi tutta in piano, costeggia i boschi e permette di passare ore in piena libertà. Per il ritorno, se si è molto stanchi (verso Linz la pista ciclabile è leggermente in discesa, per cui al ritorno è leggermente in salita!), si può prendere il comodo treno (che parte sempre più che puntuale) che attraversa la Val Pusteria e che vi permette di caricare anche le biciclette.

Noi siamo andati in bicicletta da Dobbiaco fino a San Candido (Innichen), il paese dopo Dobbiaco. La pista ciclabile parte dalla stazione di Dobbiaco. Premunitevi di cappellini perchè è quasi tutta al sole.

Ci sono moltissimi posti dove noleggiano biciclette. Andateci presto, o molti finiranno tutte le biciclette (alcuni hanno l’opzione prenotazione per il giorno stabilito). Altro inconveniente: non tutti forniscono i seggiolini per bambini sul davanti. Dei tre noleggi che abbiamo provato, solo uno disponeva dei seggiolini davanti. Uno solo dietro, e l’altro la possibilità di agganciare il carrellino porta bimbi, molto amato qui.

Un piccolo “avvertimento”: poichè noi siamo partiti tardi, l’unico noleggio che aveva ancora bici era il noleggio Papin, di fianco alla stazione. La particolarità è che ha punti di noleggio in tutta la Valle e permette di lasciare le bici in qualsiasi loro punto noleggio. La nota dolente, invece, è che sono molto scortesi, e che hanno solo seggiolini montati dietro, e montati su biciclette alte per un fatto strutturale. Io sono alta (o bassa, dipende dai punti di vista) 1,56, e non riuscivo a fare l’intera pedalata. Alla mia richiesta di cambiare bici, hanno annuito e me ne hanno portata una identica.

In bicicletta, con pedalata normale, da Dobbiaco a San Candido ci vogliono venti minuti, mezz’ora al massimo (sono circa 5 chilometri). Ricordatevi sempre di rispettare i sensi di marcia, sia che andiate in bicicletta, sia che la percorriate a piedi, o rischierete di venire travolti.

Un consiglio: partite la mattina, mangiate a San Candido e nel pomeriggio trasferitevi alla piscina di San Candido.

foto: acquafun.com

foto: acquafun.com

L’acqua è calda, con molte vasche adatte a tutte le età, uno scivolo e spazio per stare fuori. E se non volete caricarvi troppo, noleggiano accappatoi e ciabatte! E mentre siete in acqua, potrete ammirare lo splendido paesaggio dolomitico attraverso il tetto vetrato! (C’è anche la vasca per i piccolissimi!)

Annunci

3 thoughts on “In bicicletta per la Val Pusteria

    • E’ un bel posto. L’abbiamo provato quest’anno per la prima volta perchè preferiamo altre valli (la nostra preferita è la Val Badia), non l’ho scritto ma in Agosto ha un grande difetto: la pessima viabilità. Ma il paesaggio è qualcosa di incantevole. Vicino ci sono anche i laghi di Dobbiaco e il Lago di Landro, sempre raggiungibili con pista ciclabile, e c’è anche un bel parco dove si possono vedere gli animali proprio nel loro habitat. Ogni sabato e domenica ci sono mercatini dell’antiquariato in tutti i paesi. Poi spostandosi in macchina si possono raggiungere tanti altri posti per fare passeggiate, come verso malga Nemes, nella valle di Sesto, uno dei posti più belli che io abbia mai visto e del quale parlerò presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...