26

Costruire una learning tower

Il sottotitolo potrebbe essere “Learning tower for dummies”, ovvero “come costruire una learning tower anche se non sei un falegname provetto”.

Questo tutorial passo a passo non ha molte pretese, sicuramente ce ne sono di migliori su altri siti. Però è un tutorial facile da seguire e dal buon risultato. (E naturalmente ci scusiamo per il lessico poco professionale e sicuramente non giusto!)

Intanto cos’è la learning tower: è uno sgabello più strutturato che permette al bambino di stare in sicurezza di fianco ai genitori quando cucinano (o anche durante altre attività), così da poter condividere l’esperienza arrivando al piano cucina comodamente.

Certamente si può anche comprare già fatta, ma ha un costo abbastanza alto. Se invece la farete “fai da voi”, non spenderete più di 30 euro.

Cosa serve:

Cosa occorre per costruire una learning towerper la base: uno sgabello Bekvam IKEA (a 12,99 euro)

per la parte superiore che servirà da “balaustra”: quattro listelli, due corti da 24 cm per il lato corto della parte superiore dello sgabello e due più lunghi da 36 cm. Andate in un negozio di bricolage e li troverete nel reparto legno (solitamente lunghi 50 cm) e richiedete il servizio taglio.

quattro listelli che serviranno per sostenere la balaustra della lunghezza adatta al vostro bimbo: io ho misurato dai piedi alle ascelle e i listelli sono di 40 cm.

viti da legno da 4 lunghe 5 cm (una quarantina)

un trapano con la punta da legno numero 4

(Noi usando la stessa misura di punta e viti non abbiamo avuto problemi, ma ci è stato segnalato che in alcuni casi facendo così le viti ballano, si può allora prendere una punta 4 e una vite 5, in modo che non ballino)

Come procedere:

1. Montate lo sgabello IKEA senza la parte superiore. Quella vi serve per i prossimi punti.

Learning tower2. Ai quattro angoli della parte superiore, segnate il contorno dei listelli.

3. All’interno del quadrato (o del rettangolo, dipende dai listelli) di ogni angolo segnate con una matita i due punti in cui fare i buchi per poi inserire le viti. Se siete molto bravi o avete un metodo che funziona, potete  forare parte superiore dello sgabello e listello contemporaneamente. Altrimenti prima forate la parte superiore dello sgabello poi inserendo le viti avvicinate il listello in modo che DSC01540le viti, spingendo un po’, lascino il segno e voi possiate procedere a forare anche i listelli. (Attenzione: poichè non farete fori perfettamente simmetrici in ogni angolo/listello, ricordate di scrivere un numero sul listello e lo stesso numero sull’angolo corrispondente del piano superiore dello sgabello.)

4. Dopo aver forato piano superiore e listello potete procedere montare quello che sarà il bordo superiore. (E qui potete agire in più modi: montando i listelli ai quattro angoli e poi tenendoli ben DSC01541fermi procedere al montaggio del bordo superiore o anche montare i primi listelli del bordo senza averli prima avvitati alla parte superiore dello sgabello). Qui vi conviene sempre forare insieme listello dell’angolo e listello del bordo. Ricordatevi che i listelli degli angoli vanno forati su due lati e dunque di forare il listello del bordo sul lato lungo stando verso le estremità, e quello del lato corto al centro (o viceversa, insomma).

5. Montanti un lato lungo e uno corto del bordo, potete a questo DSC01542punto, se non lo avete già fatto, avvitare alla parte superiore dello sgabello, così che il tutto sia più stabile per continuare il lavoro.

6. Montate la parte superiore dello sgabello alla struttura dello sgabello: et voià! La learning tower è finita.

Piccole annotazioni a margine:

1- C’è chi usa un listello tondo per il lato dal quale il bambino dovrà salire. Per fare ciò serve un accessorio in più al trapano e DSC01543alla fine il risultato è simile.

2- Calcolando il lato corto di 24 cm e quello lungo di 36, i pezzi del bordo non si toccano, lasciando uno spazio tra gli uni e gli altri. Se volete evitarlo, calcolate lo spesso del listello (e moltiplicatela per due) e fatevi tagliare o i listelli corti o quelli lunghi di 24 (o 36cm) più lo spessore (x2) del listelli.

3- Per le viti che abbiamo preso noi ci voleva un cacciavite a stella con 6 punte, che noi ovviamente non avevamo. Quindi controllate bene prima di acquistare.

4- Un consiglio banale ma utile: se lavorerete sopra a dei giornali, una volta

finito il lavoro, in un solo gesto, eliminerete ogni residuo. (Naturalmente noi DSC01549non l’abbiamo fatto….)

 

 

 

 

 

DSC01545

 

 

 

 

 

DSC01552

 

 

 

 

 

 

DSC01555

 

 

 

 

DSC01557

 

 

 

 

DSC01561

 

 

 

 

 

DSC01562

 

 

 

 

 

 

 

0

Alla fiera del libro per ragazzi mio padre comprò….

dodoQuest’anno, finalmente è proprio il caso di dire, la Fiera del libro per ragazzi di Bologna ha aperto un padiglione anche ai visitatori più giovani. (La fiera del libro per ragazzi è un evento da sempre riservato agli operatori del settore). Potevamo non andare a spulciare nella libreria internazionale allestita dalla Libreria per ragazzi Giannino Stoppani?

Un bambino in un negozio di caramelle non sarebbe stato più felice. E davanti a cotanta Des milliard d'etoilericchezza si è pure assaliti dall’ansia da prestazione: quali, quanti (tutti?) libri scegliere e portare a casa. Con la paura di lasciarsi sfuggire qualche chicca dell’editoria internazionale.

Prima di tutto ci siamo focalizzati sui libri stranieri, gli editori italiani in vendita si trovano tutti in libreria normalmente. (Con un’eccezione del papà…)

Poi è iniziata la “caccia”, libri, libri e ancora libri profumati, attraenti, tutti lì per noi.

The libraryAlla fine abbiamo deciso di scegliere qualche titolo adatto al nostro bimbo e uno per ciascuno anche per noi.

Questa la nostra scelta dopo due ore di sfoglia e risfoglia e sfoglia ancora:

Dodo di Antonin Louchard e Katy Couprie, Collection Tete de lard (è francese ma solo illustrato)

Des Milliards d’etoiles, come sopra per autori e titolo e tipologia

Bonne Nuit della Gallimard Jeunesse Musique (è uno di quei librini sonori usciti inBonne nuit serie anche in Italia, ma non questo titolo)

ABC di Jo Ryan della Priddybooks, in inglese

The Library di Sarah Stewart e David Small della Farrar Straus Giroux (New York) (in inglese;  di questo vi parlerò con attenzione in un post apposito perchè è meraviglioso a partire dal profumo e dalla consistenza delle pagine!

Guerra_delle_campaneLa guerra delle campane, di Gianni Rodari e Pef, Emme edizioni.

Di ognuno di questi libri vi parleremo in seguito.

Naturalmente è stato molto difficile lasciare lì libri meravigliosi, ma le scelte, si sa, sono sempre difficili da compiere….

 

0

Buona festa del papà!

orsoA papà orso che scalda d’inverno;
A papà koala che porta sulle spalle;
A papà leone che ruggisce per difendere;
A papà gattone che coccola;
A papà gazzella che corre;
A papà cavallo che porta al galoppo;
A papà aquila che osserva da lontano;
A papà cagnolone che gioca;
A papà delfino che nuota e fa i tuffi;
A papà rondine che insegna a volare…

Buona festa del papà dal tuo cucciolo!

 

1

Passeggiare con lentezza

Lo fate mai? Seguire il passo dei vostri bambini (o dei vostri nipoti), tenerli per mano e osservare quello che loro osservano, stupendosi di tutte quelle piccole cose che per noi adulti sono ormai banali, a volte invisibili ai nostri occhi.

Passeggiare con lentezza un venerdì pomeriggio sotto i portici, un ragazzo che suona la chitarra che monopolizza l’attenzione per lunghi motivi e ci fa ballare, noi guardiamo, e lui balla con le sue gambette corte e ancora un po’ traballanti.

Poi un manichino in una vetrina che suscita un grido di meraviglia e tutta una serie di cani e bambini e bambini e cani che decidono il nostro percorso.

E ancora sorrisi, risate per qualcosa che noi non abbiamo colto o non riusciamo a cogliere.

Ci vuole proprio, ogni tanto, una passeggiata con lentezza, per assaporare tutto ciò che abbiamo intorno e farlo seguendo il ritmo dei nostri bambini, seguendo il loro sguardo…