Il diritto ad uno spazio bello

spazi belliC’è un diritto che dovrebbe essere un diritto naturale di ogni uomo sulla terra: il diritto al bello. Bello inteso come qualcosa che soddisfa lo sguardo e al contempo fa sentire bene con il mondo e con se stessi. Spesso rimaniamo incantati davanti a piccoli dettagli e non capiamo perché il nostro sguardo si sia fermato proprio lì in quel momento: è il bello che ci ha colto impreparati e che in quel momento ci dona benessere.

Spazi belli come spazi curativi del corpo e della mente, dove la cura non è sanitaria e medica, ma include tutto di noi: ecco, spazi belli che rendono le persone più serene e più attive sarebbe un obiettivo per chiunque si occupi di edificare qualcosa, dalle scuole prima di tutto, agli ospedali, alle case di riposo e agli spazi intimi come le abitazioni….spazi che nutrono.

Ma ancora il bello deve avvolgere e lasciare completamente soddisfatti, ecco che bello non è sempre strutturato, spazi belli2è bello anche un giardino cosmico, lasciato crescere ed evolvere, un’ aia, una piazza, pure una stazione.

Quando poi parliamo di bambini, spesso sembra che lo spazio estetico non conti. Quanti nidi, quante scuole, quanti parchi sono pieni di colori, di immagini stereotipate, di cartoni animati, di confusione visiva. Oppure pieni di cose, cose di ogni tipo, buttate lì tanto i bambini devono giocare….ecco quando il diritto ad uno spazio bello non viene rispettato.

casa albero Uno spazio bello è uno spazio che rispetta il bambino, quindi accogliente e inclusivo, che accoglie tutti a discapito di tutto, che accoglie e fa sentire il bambino come “a casa propria”, uno spazio che può essere intimo e piazza allo stesso tempo, con materiali che nutrono i sensi e colori pensati per appagare lo sguardo e aiutare il bambino nelle proprie attività. Spazi luminosi, aperti sul mondo circostante perché il mondo mostri il suo bello. Anche le stanze delle nostre case possono essere spazi belli: proviamo ad abbassarci alla loro altezza, vedere cosa vedono i nostri bimbi, scegliere con cura i giochi e i materiali, come scegliamo con cura le cose per noi, siano essi vestiti, mobili o accessori. Offrire ai nostri bambini la bellezza, che spesso è la semplicità, l’ordine e la cura, è un dono impagabile.

spaziBisogna partire dai bambini per espandere una politica degli spazi belli a tutti i luoghi di vita, per crescere bambini sereni e consapevoli degli spazi in cui si muovono e aiutare gli adulti a muoversi in spazi diversi ma mai respingenti, dove basti posare lo sguardo su un dettaglio, o sul tutto per sentirsi meglio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...